hagnaven background

Cambiando la batteria ti prendi cura dell’ambiente

Austauschakku von Hagnaven

I rottami elettrici sono un problema globale che minacciano il nostro pianeta e l’ambiente in cui viviamo. I nostri cellulari e smartphones contribuiscono a questa problematica che non avrà una concreta soluzione nell’immediato.  Solo un terzo della spazzatura elettrica viene riciclata e/o riutilizzata. Approssimativamente produciamo di più di 44 tonnellate all’anno di spazzatura elettronica. E questi dati tendono ad aumentare. Questo bilancio viene aumentato anche da smartphones e tablet che vengono gettati anche quando basterebbe riparare o sostituire un solo componente. Eppure con un paio di trucchetti potremmo remare contro questa tendenza e ridurre nel nostro piccolo la quantità di immondizia elettrica.

1. Rapporto premuroso con gli apparecchi elettrici

Al primo posto c’è il rapporto premuroso con gli apparecchi elettrici. E questo incomincia dalle piccole cose. Proteggi il tuo smartphone o la tua tavoletta grafica con una custodia protettiva, fai aggiornamenti regolari e metti al sicuro i tuoi dati al tuo portatile, lascialo trattare da mani e negozi esperti.

2. Riparare anziché buttare

Viviamo in una società che sembra aver dimenticato che le cose possono anche essere riparate. È naturalmente più semplice e pratico lasciare scomparire nel nulla il nostro vecchio smartphone, anziché prenderci il lusso di ripararlo là dove sia possibile. L’ultimo modello di smartphone è già acquistato. Eppure nei vecchi cellulari il cambio di alcuni pezzi, come la batteria era una questione di pochissimo tempo e praticità. Per i nuovi modelli, come per Apple iPhone 6 o il Samsung Galaxy S7, la sostituzione della batteria sembra essere più complicata, eppure con un pochino di pazienza e un pochino di delicatezza, lo potrà fare anche un dilettante senza troppi sforzi. In questo modo potremmo risparmiare immondizia elettrica non necessaria, il risparmio economico non è da meno, riparando anzichè dover avere ogni anno un nuovo smartphone. Il pezzo di ricambio costa nettamente meno rispetto che acquistare un nuovo apparecchio.

3. Prodotti con Co2 neutrale

Nell’acquisto di un pezzo di ricambio dovremmo anche pensare un pochino di più alla natura, all’ambiente e al suo bilancio. Per questo motivo portiamo non solo avanti la campagna ‘ripara e non buttare’, spiegando come è semplice poter fare da soli alcune riparazioni, ma facciamo anche attenzione nella produzione delle nostre batterie. Esse infatti hanno una produzione neutrale di Co2. In collaborazione con ClimatePartner siamo riusciti a a controllare e regolare le emissioni del Co2, dalla produzione al trasporto. Anche nella scelta delle materie prime utilizzate prestiamo molta attenzione all’ambiente.

Attraverso il sostegno di un progetto per la energia eolica in India, che ogni anno risparmia sopra le 100.000 tonnellate di Co2, abbiamo compensato le emissioni per la produzione e il trasporto delle nostre batterie.

4. Cosa c’è dentro?

Quando si acquista un nuovo prodotto elettrico bisognerebbe fare attenzione a quali risorse vengono utilizzate per la produzione. Per noi questo aspetto è anche molto importante, per questo noi utilizziamo solo celle di altissima qualità in alluminio, che garantiscono alle nostre batterie una maggiore longevità, potendo al contempo rinunciare completamente all’utilizzo di metalli pesanti.

Hagnaven